Porta a Porta cambia con Porta Qui – raccolta differenziata

Porta a Porta

Condividi o lascia un commento

alt="porta a porta-raccolta differenziata"/>
difendiamo insieme l’ambiente ed il quartiere

Da “porta a porta” a “porta qui”, il nuovo sistema di raccolta differenziata di Ama al Villaggio Falcone zona Ponte di Nona a Roma.

Porta a porta. Visto il flop della raccolta per le strade di questo quadrante si prova a cambiare. Da dieci giorni nella zona di Villaggio Falcone nel municipio VI, i residenti stanno sperimentando un nuovo sistema di raccolta differenziata

dei rifiuti: il “porta qui”. …………..  Ma i risultati non sembrano premiare la municipalizzata. Per ora.

“Da un giorno all’altro ci hanno messo questo volantino nel palazzo e abbbiamo dovuto addattarci – spiega un’abitante della zona del Centro Serena – i punti di raccolta sono lontani per noi infatti come vede porto l’immondizia in macchina, la mia e quella di mia madre che è anziana”.

Ama sta mettendo in campo molte novità ed ha predisposto questo piano come sistema di transizione fino a quello di raccolta porta a porta che il Campidoglio promette di estendere presto a tutta la città. Tempi certi non ce ne sono, quindi i cittadini di Villaggio Falcone, conosciuta anche come Ponte di Nona vecchia, devono imparare ad usare questo per il momento: quattro punti di raccolta che dalle 14 alle 19, dal lunedì al venerdì, raccolgono tutti i giorni l’umido mentre carta, plastica e indifferenziato un giorno alla settimana.

A Villaggio Falcone le postazioni di raccolta mobili per i rifiuti
„Postazioni mobili per la raccolta differenziata dei rifiuti”. E’ questo quanto sta avvenendo in uno dei quartieri del Municipio Roma VI delle Torri: Villaggio Falcone (Ponte di Nona Vecchia) vessata da rifiuti ingombranti abbandonati e discariche a cielo aperto. E proprio da questa zona, infatti, sono partiti i primi controlli degli accertatori Ama nei mesi scorsi: a Nuova Ponte di Nona, poco distante, in una sola giornata sono state elevate 11 multe.

“Secondo me funziona perché almeno così le persone sono costrette a differenziare,  dice invece un’inquilina delle case erp di via Follereau dopo aver gettato l’umido nell’apposito carrabile. La gente non vuole cambiare, non c’è la volontà”.

Infatti, molte strade dei quartiere sono invase dai rifiuti. Intorno alle campane del vetro o dentro i piccoli bidoni ancora presenti sulle vie. Proviamo a dargli del tempo per abituarsi a questa nuova abitudine.

fonte da RomaToday 21.12.2017

franco tota

: sito in sviluppo - stiamo lavorando per te! inviaci commenti e/o suggerimenti. grazie

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle Plus

2 risposte a “Porta a Porta cambia con Porta Qui – raccolta differenziata”

    1. grazie per aver visitato il nostro blog Annarita e per averlo trovato interessante. continua a seguirci proponi nuove idee e/o suggerimenti ci servirà per crescere. Condividi con i tuoi amici o con chi potrebbe essere interessato. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *