Roma, la prima spiaggia sul Tevere

Roma, il primo lido sul Tevere della Giunta Raggi.

alt="Roma-la spiaggia dei romani sul tevere-tiberis"/>
Roma il primo lido sul tevere – ponte G. Marconi

 

Grazie Virginia e grazie a Silvano ed il suo staff per aver voluto fortemente che anche Roma come altre capitali europee avesse la sua spiaggia in città!

 

 

Riprendiamoci i nostri spazi!

Roma ed i romani hanno risposto molto

favorevolmente all’iniziativa del giovane ma molto determinato Silvano Simoni dell’Ufficio Speciale Tevere che insieme ad altre persone di buona volontà hanno sottratto tempo alle proprie famiglie per partire con questo primo progetto. Grazie!

Roma, domenica 5 agosto sono stato alla spiaggia insieme a mia moglie e contrariamente a quello che alcuni signori dell’informazione hanno voluto lasciar credere ci siamo trovati molto bene ed abbiamo incontrato e conosciuto molte belle persone che come noi sono rimaste molto soddisfatte dimostrando un “tifo” particolare per la nostra città!

Roma ed i romani (e non solo) sono tornati ad apprezzare la propria città e condividere il piacere dello stare insieme. Tutti quelli che abbiamo avuto l’opportunità di conoscere hanno dimostrato voglia di partecipare con molto entusiasmo dando anche dei buoni suggerimenti. Molti si sono dati da fare ad aiutare ed a spiegare ai tanti intervenuti come funzionasse. In particolare voglio ringraziare Emilio, un ottico della zona Cassia, persona squisita che si è messo ad OFFRIRE caffè a tutti a tal punto che molti lo hanno scambiato per uno dell’organizzazione o del Comune. Persone che lo chiamavano “capo” (espressione folcloristica che si usa a Roma quando ci si rivolge a qualcuno che non si conosce il suo nome): “capo come funziona qui…….”, “capo quanto costa un lettino……. ” incredidibile, è GRATIS e per molti è stato gratis anche il caffè. Che bella domenica!

Martedì 7 agosto, dopo l’ufficio e dopo la pausa pranzo decidiamo di tornare alla spiaggetta sul tevere per vedere e conoscere altri fruitori del nuovo lido. Considerato l’orario e la giornata feriale abbiamo trovato pochissime persone quindi nessun problema a trovare un lettino libero. Ci siamo cambiati nei comodi spogliatoi e dopo aver preso un buon caffè ci siamo “tuffati” sui lettini per prendere un po di tintarella.

La spiaggia era tranquilla e pulita forse anche perchè c’erano 2 Agenti dell’Associazione CCC Martiri di Nasseryh

 

Gli Agenti  dell’Associazione  con tanto entusiasmo e partecipazione vigilavano e davano informazioni ai cittadini curiosi che iniziavano ad arrivare alla spiaggia.

Ragazzi “armati” di pallone da beach volley che iniziano a giocare prima timidamente solo in 2. Dopo qualche minuto arrivano delle ragazze che occupano il secondo campo giocando tra loro ma poi come sempre lo sport unisce e si mescolano facendo nuove amicizie condividendo un unico campo e la passione per questo gioco!

Non ho mai visto tanta curiosita ed “interesse” intorno a questa iniziativa.

Il signore che sta chiedendo informazioni all’Agente di servizio dopo aver avuto una serie di risposte inizia a filmare con il propriotelefonino tutta l’area facendo una sorta di telecronaca, boh!

 

 

Arrivano in supporto anche i volontari che prendono accordi sugli orari e/o i turni per “pattugliare” la zona

 

Comunque arriviamo a fine serata con molta affluenza: una famiglia con una splendida bambina che giocava sulla sabbia, signore di mezza età che incuriosite sono venute di persona a vedere il posto ed approfittando di un posto all’ombra si sono goduti un po di fresco!

Penso che torneremo presto!

* campo richiesto

franco tota

: sito in sviluppo - stiamo lavorando per te! inviaci commenti e/o suggerimenti. grazie

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle Plus

2 risposte a “Roma, la prima spiaggia sul Tevere”

  1. Bravo Franco perché abbiamo bisogno di riprenderci e rivalorizzare gli spazi tanto belli e cari, che ci appartengono. Grazie Virginia che hai reso possibile questo. Pubblicizzare questo angolo serve, viste le tante chiacchiere negative in rete.

    1. Brava tu Annarita e complimenti per la tua sensibilità alle cose belle e per gli apprezzamenti per chi fa e non parla soltanto! continua a seguirci e condividi l’articolo con le persone che pensi possano essere interessate anche a dare dei buoni suggerimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *